Iannone? No grazie

Apprendiamo con preoccupazione dai giornali che Venerdì 4 Giugno a Siena non solo si terrà l’ennesimo raduno dei neofascisti aderenti a Casa Pound, ma ospiterà anche il “piccolo duce” del discusso movimento neofascista Gianluca Iannone.

Noi non pensiamo che possa essere certo motivo di vanto per Siena l’ospitare un personaggio tra i più noti dell’estrema destra italiana. Qualcuno si chiederà giustamente chi sia questo Iannone, per cui abbiamo pensato fosse utile fare una breve storia della sua “carriera”:

-capo di Casa Pound Italia,  i “fascisti del terzo millennio”, come amano definirsi i suoi militanti

-collaboratore della rivista “L’Occidente” fondata negli anni ‘70 da alcuni reduci della Repubblica Sociale Italiana tra cui il generale Junio Valerio Borghese, ex capo della X° MAS.

-direttore di Radio Bandiera Nera “la web radio dei giovani accoliti del duce”, come è stata definita più volte.

-tra i fondatori della Rupe Tarpea Produzioni, casa discografica indipendente che ha prodotto e produce gruppi come Hobbit, Intolleranza, ZetaZeroAlfa di cui lo stesso Iannone è leader,  gruppi dichiaratamente fascisti, la cui musica rientra nell’alveo del cosiddetto “nazi rock”

-noto ai media come organizzatore del raid squadrista compiuto da militanti di Casapound nella sede della Rai nel novembre 2008, per intimidire “Chi l’ha visto?” rea di aver trasmesso immagini sull’origine degli scontri di Piazza Navona in cui militanti del Blocco Studentesco (l’organizzazione studentesca di Casapound) aggredivano a calci e cinghiate altri studenti.

-noto alle forze dell’ordine per essere stato condannato in due occasioni, per rissa ad un concerto dei suoi ZetaZeroAlfa e per il pestaggio di un carabiniere a Predappio durante una commemorazione della morte di Mussolini.

Per lo spessore del personaggio, per la sua notorietà negli ambienti fascisti, per il suo diffondere messaggi di stampo xenofobo, razzista ed intollerante in genere, per la pericolosità sociale dei testi del suo gruppo musicale inneggianti all’odio ed alla violenza verso il diverso, riteniamo importante informare la cittadinanza su chi sia questa persona e sul tipo di ideologie che diffonde tramite l’associazione Casa Pound Italia. Invitiamo inoltre a visitare il sito https://caatsiena.wordpress.com/estrema-destra/ in cui sono scaricabili dossier sulla storia di Iannone e su Casa Pound.

Lanciamo quest’appello alla cittadinanza poiché riteniamo che la conoscenza di queste storie sia fondamentale per comprenderne la natura e l’effetto e di svelarne la pericolosità culturale: nella nostra città, che così recentemente ha visto oltraggiati i simboli della resistenza e dell’antifascismo, riteniamo doverosa una riflessione su questo fenomeno.

C.A.A.T. Siena (coordinamento antifascista antirazzista toscano)

PCarc

CAP Della Malva

PCL Siena

Sinistra Ecologia e Libertà

Giovani Comunisti

Associazione culturale Serpe Regolo

Federazione della sinistra

Annunci

~ di caatsiena su giugno 3, 2010.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: